Una passione "Spacchiosa" capitolo 5

Sapevo che acquistare un Harley con il mio piccolo budget era praticamente impossibile, forse avrei potuto comprare il telaio con i soldi che stavo mettendo da parte, ma volevo a tutti i costi una custom. A quel tempo andavo a scuola, ma i pomeriggi li passavo lavorando in un locale in puro stile americano, si chiamava "On the road", già senza saperlo respiravo aria americana, ogni oggetto o poster raffigurava il sogno, il mito... la leggenda americana. Iniziavo a lavorare dalle 18 e se andava bene finivo per le 2 di notte. Se riuscivo ad alzarmi, dormivo sui banchi di scuola. La maggior parte delle volte non mi alzavo neanche, accumulai un bel po' di assenze e di conseguenza quell'anno fui rimandato. Un lato positivo comunque c'era, misi i soldi da parte per comprare la moto! Riuscii a raggiungere il mio obbiettivo, certo...sarebbe stato meglio passare l'anno scolastico, ma dovevo pur fare qualche sacrificio? O no? Poco importa, l'anno seguente mi sarei riscattato andando a scuola in moto, e promesso... avrei studiato. Era tempo di iniziare a vedere che moto comprare con il budget racimolato in quasi 9 mesi. Intanto... un pomeriggio gli amici di zio Salvo venivano a trovarlo, come sempre in sella a quei favolosi mezzi. Decisi di chiedergli perché tanta differenza tra un Harley e una Giapponese. Lo zio mi rispose ironicamente "la differenza la fa il portafoglio", come dargli torto, effettivamente costicchiavano parecchio. Un amico dello zio invece mi diede un'altra risposta "la differenza non la fa la moto, ma chi la guida"... "un Harley può essere di tutti, ma non è per tutti". Capii dopo anni cosa significasse la sua risposta. Invece Pino mi diede un'altra risposta un po' più dettagliata. Mi disse: "Harley Davidson é leggenda é sinonimo di libertà, robustezza, qualità, velocità e versatilità"..."le Harley Davidson durano decenni, hanno fatto la storia, costruite per accompagnarti fino alla fine dei tuoi giorni"...continuó dicendo: "purtroppo il mutuo, i figli e il lavoro che paga poco devo accontentarmi della mia Honda". Fu molto convincente a farmi capire che non esistesse nessuna altra custom, migliore di Harley Davidson,e che avrei comunque dovuto approfittare in quel tempo, visto che non avevo mutui, famiglia a carico etc. Ma la voglia di salire in sella era tanta... dovevo decidere in fretta. ... continued next week



28 visualizzazioni

© 2018 WEBSITE PROUDLY CREATED BY SHOWT.I.M.E.ITALIA - ALL RIGHT RESERVED