LE "PERSONALIZZAZIONI" PERICOLOSE.

La vera, triste storia di un nostro iscritto che dopo aver speso migliaia di euro per realizzare la Harley dei suoi sogni, si ritrova senza moto ed indagato dalla Polizia Giudiziaria. Un racconto vero che deve far riflettere.

Road King stile Chicano


Noi Amministratori della community di Love Touring ci siamo imbattuti ultimamente in una vicenda che ha coinvolto un nostro iscritto che preferisce rimanere anonimo.


Abbiamo colto un senso di preoccupazione in un suo commento ad un post in cui si parlava di modifiche in stile Chicano. Lo abbiamo subito contattato ed abbiamo scoperto che stavamo aprendo un vaso di pandora (cioè un vaso contenente tutti i mali).


La storia che ci ha raccontato interessa quasi tutti i possessori di Touring HD e quindi abbiamo chiesto la sua autorizzazione a rilasciare una intervista da pubblicare sul nostro magazine e da divulgare nei nostri canali social per evitare ad altri di incorrere negli stessi errori.

Ovviamente abbiamo cercato di gestire questo articolo in maniera giornalistica richiedendo un parere legale ad un avvocato e un parere tecnico ad un ex dealer Harley Davidson.


Bella e Impossibile.


Ma andiamo ai fatti.

Quanti di voi hanno installato cerchi maggiorati alla propria Harley e dormono sonni tranquilli? Se avete acquistato una Harley con queste caratteristiche e modifiche, leggete bene questo articolo, non ve ne pentirete.


Forse pensate di essere in regola perché vi siete rivolti ad agenzie specializzate ed avete il nuovo libretto di circolazione che riporta le modifiche effettuate. Purtroppo non è così e di seguito riportiamo l’intervista del nostro sfortunato amico possessore di Road King:


Intervista

“Ho impiegato circa un anno per trasformare il mio Road King in Chicano Style sostituendo ovviamente anche il cerchio anteriore con uno da 21 pollici. Una volta completata, per fare le cose in regola, sono passato alla fase di omologazione e mi sono rivolto ad una agenzia specializzata.

Il personale della agenzia mi dice che la cosa è fattibile.

Mi spiegano la procedura da loro adottata per fare tutto velocemente, cioè, al loro ok avrei dovuto richiedere il duplicato della carta di circolazione.

Aggiungono che per richiederla avrei dovuto dichiarare lo smarrimento della carta di circolazione originale.

In quel momento la mia mente era rapita dall’emozione di poter finalmente realizzare un sogno e non ho valutato attentamente questo particolare avendo comunque estrema fiducia verso l’agenzia convinto di essermi affidato a professionisti. Ero certo di seguire un procedimento corretto portato avanti da professionisti.

Seguo le loro istruzioni fino all’arrivo della nuova carta di circolazione sulla quale erano riportate le nuove misure della ruota anteriore da 21".

Per quanto potevo saperne ero a posto, in regola, pronto a sognare in sella al mio King stile Chicano.


Ruota da 21 inch montata su Road King


Purtroppo però, il giorno 21/01/2020 il mio sogno si trasforma in un incubo.

Ricevo una telefonata dal comando di polizia giudiziaria, mi chiedono se fossi il proprietario della Harley-Davidson targata xxxxx e mi invitano a recarmi d’urgenza presso la loro caserma munito della carta di circolazione.

Il mattino dopo, diligentemente, sono andato in caserma e, una volta consegnata la carta di circolazione, mi viene detto che la stessa veniva sequestrata immediatamente come prova, e mi consegnano un bel plico di fogli del tribunale da firmare.

Potete immaginare il mio stato d’animo quando scopro di essere “INDAGATO PENALMENTE per aver dichiarato lo smarrimento della carta di circolazione”, indagato insieme alla motorizzazione e alla agenzia che aveva sbrigato i documenti.

Contatto immediatamente l’agenzia per chiedere spiegazioni e mi rispondono che stanno attraversando un brutto momento poichè non sono il solo in quella situazione.

Mi ritrovo quindi ad avere il mezzo sotto sequestro fino a nuova revisione speciale in motorizzazione con l’obbligo di esibire il nullaosta di Harley-Davidson Italia e di riportare la moto in condizioni originali. Inoltre mi consigliano di rivolgermi ad un bravo avvocato penalista per affrontare il processo.

In preda al panico cerco informazioni in rete nei vari forum e scopro che c'è dentro di tutto, da omologazioni ruota, a gancio traino, allargamenti moto, auto e chi più ne ha più ne metta!

Vengo a conoscenza che in seguito ad un incidente, la polizia ha cominciato ad indagare arrivando a più di 1500 ritiri effettuati e non si sa quanti ce ne saranno ancora.

La polizia mi dice: “si andrà avanti senza sosta senza distinzione per chi omologa in Germania o Austria, qui in italia se non hanno fatto un collaudo in motorizzazione con relativo nullaosta della casa madre per noi sono tutte false...”

Adesso sono in attesa di ulteriori sviluppi di questa situazione che mi ha portato via un sacco di tempo, di danaro, oltre a non poter utilizzare la moto.

Ho voluto raccontare la mia storia e ringrazio Love Touring Magazine per aver permesso di condividere questa mia vicenda. Vorrei mettere in guardia tutti quelli che come me (credo ce ne siano molti) volevano realizzare un sogno e si sono ritrovati a vivere in un incubo.”

iscritto anonimo Love Touring




Indossa il tuo modello

Vuoi sentire l’emozione della tua moto sulla tua pelle? Indossa la T-Shirt dedicata ella tua moto disegnata da Wanderlust Garage per Love Touring.

Ordinala subito a soli 15 Euro



Le nostre prime riflessioni

Noi di Love Touring Magazine ci siamo fortemente immedesimati nella disavventura capitata al nostro amico ed abbiamo deciso di dargli voce e di investigare meglio su questa vicenda che ha dell’incredibile avvalendoci di pareri tecnici e legali al fine di poter aiutare lui e tutti coloro che potrebbero incappare in questo tipo di problema. Molti di noi sognano una moto personalizzata in stile Bagger, Chicano etc. dobbiamo quindi abbandonare questi sogni e desistere o esite una maniera per poter poi ottenere il nullaosta da HD Italia e quindi procedere a regolarizzare il tutto così come prevede la legge?

Ci siamo rivolti quindi a Vanja Sablone un ex dealer Harley-Davidson della concessionaria di Pescara e biker della nostra community il quale ci ha illustrato il problema dal punto di vista della casa madre.


Il punto di vista di Harley Davidson Italia raccontato dall’ex Dealer Vanja Sablone

”In relazione alla vicenda in oggetto devo affermare che è possibile omologare altri cerchi su una moto in una sola modalità consentita e approvata da Harley-Davidson Italia, cioè montando un ricambio originale H-D. In questo caso specifico, se il nostro biker anonimo avesse montato un cerchio originale, HD Italia avrebbe rilasciato senza problemi il nullaosta per poter procedere al collaudo in motorizzazione e relativo aggiornamento della carta di circolazione. Stesso discorso per il manubrio più alto o altre modifiche importanti. Ripeto, solo montando ricambi originali HD si può ricevere il nullaosta da parte della casa madre, e procedere al collaudo con i tecnici della motorizzazione e, dopo l’esito positivo, le motorizzazioni saranno nelle condizioni da fare la nuova carta di circolazione. Ricordiamo che tutta la documentazione dovrà sempre essere a disposizione per eventuali visure e controlli.”


Perchè Harley Davidson non rilascia il nullaosta su ricambi aftermarket?

Può sembrare una domanda sciocca... ma ci siamo chiesti... se esistono aziende aftermarket che vendono accessori compatibili ai nostri modelli di moto, perche questi non possono essere montati a norma con relativo nullaosta HD, collaudo e tutto quello che è necessario fare? È solamente una sistema usato da HD per avere il monopolio sul mercato degli accessori?

Potremmo richiedere tramite un legale il rilascio del nullaosta ad HD su pezzi non originali?

Per avere un quadro completo ci siamo rivolti all’Avvocato Pasquale Trigiante dello studio legale Loizzo - Trigiante sito in Via Giovanni Amendola, 166 a Bari al quale abbiamo raccontato questa vicenda pregandolo di illustrarci i risvolti dal punto di vista legale.



Alessandro Starace MODIFICHE, PERSONALIZZAZIONI E REALIZZAZIONI DI SELLE PER TUTTI I TIPI DI MOTO INDIRIZZATO SIA AD UN PUBBLICO PRIVATO CHE AD OFFICINE O NEGOZI. SI EFFETTUANO LAVORI CONTO TERZI ANCHE SU PROGETTO DELLO STESSO COMMITTENTE.

Via Pietro Cavallo, 5 73100 Lecce

Tel. 3935971294

email: as@alessandrostarace.com

Avvocato, innanzitutto grazie per la disponibilità nel voler aiutare i nostri lettori ad avere le idee più chiare su questo argomento.

Vorremmo avere un suo parere legale sulla vicenda sopra raccontata e soprattutto capire perchè l’azienda madre non vuole o non può rilasciare il nullaosta su accessori aftermarket non di propria produzione.


Continua nel prossimo numero.....


Articolo ideato e redatto da Gaetano Santo e Nicola Maurantonio


FT CARRELLI SPOSTAMOTO di Federico Tomasi

Per spostare facilmente e in sicurezza il tuo Touring.

25015 Desenzano del Garda (BS) Tel.0309119035 - Mob.3460221404 Email: info@ftcarrellispostamoto.com

4,635 visualizzazioni

© 2018 WEBSITE PROUDLY CREATED BY SHOWT.I.M.E.ITALIA - ALL RIGHT RESERVED